lunedì 23 febbraio 2009

Io sputo su di voi e sul Futurismo

Io sputo. Sputo su di voi. Sputo su di voi che oscenamente festeggiate cent'anni di Futurismo.
Io sputo sulle vostre mostre, sui vostri musei, sulle vostre manifestazioni. Io sputo sui vostri cataloghi, sui vostri dipinti di Boccioni, di Balla, di Prampolini, di Crali. Sputo sul vostro Marinetti che avete prima ucciso e ora volete resuscitare: cadavere infradiciato dai vostri insulti di sessant'anni e che adesso avete riesumato. Io sputo su di voi tombaroli che aprite tombe che voi stessi avete sigillato e adesso urlate fra miasmi cadaverici: "Futurismo per sempre!"
Voi mi fate schifo: voi avete ucciso il Futurismo, voi passatisti, comunisti, democristi, partigiani, borghesucci fetenti, illetterati politicanti e pseudo-intellettuali vecchi di cent'anni.
Lasciate il Futurismo a noi che l'abbiamo sempre amato e togliete le vostre mani lerce da ciò che avete ammazzato.
Io sputo su di voi e sull'assassinio da voi compiuto. Io sputo sul vostri decrepiti crani spelacchiati e sulle vostre gialle facce occhialute. Sputo su ciò che siete e siete stati. Io sputo su ciò che voi avete fatto e sulla vergognosa Italia che voi avete creato.

8 commenti:

fd ha detto...

Bravo!

Marinetti ha detto...

Grazie!

Anonimo ha detto...

Il dilemma: meglio un Futurismo puro ma per "pochi intimi" o un Futurismo annacquato ma aperto a tutti? McSac

Marinetti ha detto...

McSac, capisco il dilemma: ma oggi il Futurismo non può essere aperto a tutti, essendo stato sistematicamente distrutto negli ultimi 60 anni dalla cosiddetta intellighenzia politica e culturale (puah) che aveva interessi precisi nel farlo. Meglio quindi un Futurismo per pochi e preparati nostalgici o studiosi. Ai quattro cialtroni che oggi parlano e sparlano di Futurismo do idelamente uno schiaffone letterario.

Spina ha detto...

Ti leggo con interesse, mi divertono le tue provocazioni e mi piace come scrivi, anche quando non condivido i contenuti.
Generalmente taccio ma questa volta mi permetto un piccolo appunto e spero non ti dispiaccia.
Trovo comprensibile la stizza per le false celebrazioni, giustifico l’indignazione ma è per me riprovevole come la manifesti.
La sola immagine dello sputare è rivoltante.
Solo questo.

Marinetti ha detto...

Spina, si tratta di sputo metaforico. L'atto dello sputo è ovunque simbolo di massimo disprezzo. In questo caso io diprezzo massimamente tutto quelo che sta girando intorno al Futurismo e ai suoi falsi e finti sostenitori di oggi. Ma capisco che possa dare fastidio. Considera imoltre che queste masse di ipocriti cialtroni hanno sputato su di noi per decenni il loro livore e il loro odio per il Futurismo. Oggi si meritano altrettanto.

alexyr ha detto...

cerca di sputare un po' più in la che la saliva va via con difficoltà dalla seta.

fabio ha detto...

Ciao,
la colpa è di Ermione.